Massimo Sestini in mostra a Roma

//Massimo Sestini in mostra a Roma

Massimo Sestini in mostra a Roma

Massimo Sestini è uno dei più importanti fotoreporter italiani. Sua è l’immagine shock ripresa dall’alto del cratere formatosi in seguito alla strage di Capaci nel 1992. Sua è anche la foto della Costa Concordia naufragata, sempre con un punto di vista aereo che la rende quasi surreale. Sempre di Sestini è lo scatto che gli è valso il premio World Press Photo nel 2015 (sezione general news – 2° posto foto singole) che ritraeva un barcone carico di migranti. Anche questo con una prospettiva aerea.

Qualche giorno fa ho visitato la sua mostra “L’aria del tempo”, aperta fino al  10 marzo al Wegil di Roma, interessante struttura nel quartiere Trastevere risalente ai tempi del fascismo (conserva ancora diverse “didascalie” propagandistiche), rimasto chiuso per 40 anni e riaperto solo di recente come spazio culturale.

La mostra, stampata ed esposta in maniera eccellente, consiste in circa 40 fotografie di grande e medio formato realizzate appunto nella cifra stilistica che contraddistingue l’opera più nota di Sestini: dall’alto. La prospettiva aerea è capace di cambiare il modo in cui vediamo le cose: così, ad esempio, la Concordia sembra navigare tranquillamente… se non sapessimo bene che invece è adagiata sul fondo del mare.

In mostra possiamo apprezzare anche immagini uniche e documenti storici come il sorvolo della pattuglia delle Frecce Tricolore e anche la prospettiva aerea di piazza San Pietro a Roma durante il funerale di Papa Giovanni Paolo II, oltre alla già citata foto aerea di Capaci.

Una mostra che vale senz’altro la pena visitare se si passa per la Capitale.

By | 2019-01-11T18:49:07+00:00 Gennaio 11th, 2019|Blog|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment