Smettere di essere dipendenti dalla modalità AUTO

//Smettere di essere dipendenti dalla modalità AUTO

Smettere di essere dipendenti dalla modalità AUTO

Ogni volta che inizio un corso, chiedo sempre ai miei studenti il motivo per cui decidono di saperne di più sul magico mondo della fotografia.

La risposta è quasi sempre la stessa:

“Perché scatto da molto tempo ma sempre in automatico!”

La modalità AUTO è comodissima e crea dipendenza: basta fare click e il resto del lavoro lo fa tutto la macchina. A volte benino, altre volte meno. Non hai quasi nessun controllo sul risultato. A questo punto, lasciatelo dire: fai prima a usare un cellulare. Non ti serve una fotocamera costosa, pesante e complicata. Lasciala a casa, tanto con un cellulare moderno otterrai più o meno gli stessi risultati.

Se invece vuoi riprendere il controllo delle tue foto devi smettere di essere dipendente dalla modalità AUTO e passare al lato oscuro della forza: la modalità M, che sta per Manuale.

Girare la ghiera su M all’inizio ti sembrerà strano ma poi, una volta presa l’abitudine, non tornerai più indietro. Credimi.

Ora, in questo caso hai due possibilità.

La prima: puoi decidere di farlo da solo. E’ fattibile ma è molto dura. Te lo dico perché ci sono passato. Quando ho iniziato io, ormai più di 20 anni fa, non c’era tutta la disponibilità di informazioni che trovi oggi. Per imparare a fotografare dove vivevo, a Olbia, c’erano poche possibilità: i libri,  andare a fare corsi nella penisola oppure trovare qualche studio fotografico che fosse disposto a prenderti come aiutante. Io non avevo possibilità di fare corsi fuori sede ed ero troppo timido per chiedere a qualcuno di insegnarmi. Scelsi quindi la via più complicata: studiare da solo sui libri.

La buona notizia è che oggi  sul web puoi trovare migliaia di informazioni, anche di buona qualità, addirittura gratis. Il lato negativo della faccenda è che potresti non sapere da dove iniziare. Sul web ognuno dice la sua e non sai mai qual è la versione più corretta. E’ un po’ come fare una strada tortuosa e piena di deviazioni: arrivi comunque a destinazione ma impieghi molto più tempo e alla fine arrivi stremato.

La seconda possibilità che hai, invece, è scegliere di non andare da solo. In compagnia, oltre ad essere più divertente, puoi farlo con una guida esperta che ti porterà passo dopo passo fino a ottenere le foto che hai sempre desiderato. O quasi: anche qui ci sarà da impegnarsi, e molto.

Noi partiamo 21 novembre. Se vuoi essere dei nostri, trovi tutte le info qui:

https://www.corsidifotografia.info/corso-base-fotografia/

By | 2019-11-11T19:07:40+00:00 Novembre 11th, 2019|Blog|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment